Le 7 lezioni insegnate a scuola da tutti gli insegnanti (che lo sappiano o meno) – SESTA LEZIONE

Scritto da John Taylor Gatto, Insegnante, Autore di:
“Storia nascosta dell’Istruzione in America”
e “Armi di Istruzione di Massa”.

(Articolo precendente: LINK) (Articolo successivo: LINK)


La sesta lezione che insegno è l’autostima condizionata. Se hai mai provato a mettere in riga un ragazzino dotato di genitori che lo hanno abituato a credere che lo ameranno comunque vadano le cose, sai che è impossibile obbligare questi spiriti sicuri di sé a conformarsi.

Il nostro mondo non reggerebbe a lungo l’impatto di un’ondata di persone sicure di sé, per questo il mio compito è di insegnare che l’autostima dipende dall’opinione di un esperto. I miei ragazzini sono costantemente valutati e giudicati.

Un resoconto mensile, impressionante nella sua precisione, è spedito a casa degli studenti per segnalare approvazione o indicare fino a che punto anche minimo in percentuale, i genitori dovrebbero essere insoddisfatti dei loro figli.

L’ecologia di un buon sistema scolastico si regge sulla percentuale di insoddisfazione, tanto quanto l’economia commerciale si regge sullo stesso identico fertilizzante. Anche se la maggior parte delle persone potrebbe restare molto sorpresa da quanto poco tempo ci si mette a scrivere queste valutazioni, il peso cumulativo di questi documenti, oggettivi solo all’apparenza, creano un profilo difettoso del ragazzino.

Questo profilo fa in modo che il ragazzo si senta spronato e spinto a prendere quelle decisioni su sé stesso e il suo futuro in base a un giudizio del tutto arbitrario di estranei.

L’autovalutazione, che è il pezzo forte di ogni sistema filosofico mai apparso sul pianeta, non diventa mai il fattore centrale in questo genere di cose.

La lezione delle pagelle, dei voti ed esami è di fare in modo che i ragazzini non possano fare affidamento su se stessi o sui loro genitori, devono dipendere dalla valutazione di documenti ufficiali.

Le persone hanno bisogno di sentirsi dire a quanto ammonta il loro valore.


FINE DELLA SESTA “LEZIONE”, CONTINUA..

Tradotto per il sito http://www.italocillo.it/

Facebooktwitterpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.